web marketing Automation

Cambiare la strategia di posizionamento ogni 20 minuti

Qualche anno fa i canali pubblicitari erano pochi e le interazioni semplici; ora i canali sono molteplici, le tipologie di interazione sono complesse.

Basta un tweet per scatenare un acquisto massivo, una foto per generare una nuova moda, un video per dar vita a una nuova filosofia.

Alcuni prodotti possono avere picchi di richiesta (difficilmente riscontrabili manualmente) altri possono essere ricercati per piccoli periodi di tempo, le casistiche sono innumerevoli.

La necessità di centralizzare informazioni e renderle chiare e utilizzabili

Nello sforzo di aumentare il ROI si attivano tante campagne causando una dispersione delle risorse.

Grazie a questo flusso di dati continuo, si vuole ricalcolare tutte le variabili in gioco per arrivare ad ottenere un guadagno da ogni prodotto o la sua esclusione parziale o totale.

Il sistema cerca di portare all’attenzione dell’utente il prodotto che sta richiedendo tra tutti i prodotti simili, sospendendolo e ricollocandolo nel caso fosse non proficuo.

Creazione di un sistema completamente automatizzato per la distribuzione di pubblicità, newsletter, Overlays, ReMail, … che lavora e modifica i dati continuamente.

Posizionamento continuo del prodotto

Diversi algoritmi prelevano per ogni prodotto e per ogni Canale/Campagna i dati precedentemente organizzati per riposizionarlo continuamente.

Alcune delle operazioni che i vari algoritmi possono eseguire:

  • Aumentare/diminuire il budget pubblicitario
  • Sospenderlo dalla pubblicità temporaneamente
  • Spostarlo su altri canali pubblicitari meno concorrenziali
  • Aumentare/diminueire il prezzo al pubblico
  • Attivare coupon e o promo
  • Attivare pubblicità “periferiche” per prendere segmenti o nicchie di mercato
  • Monitorare i concorrenti: prezzi dei prodotti, nuove pubblicità, pagine nascoste raggiungibili solo da pubblicità,...

Serve alle aziende che..

  • Vogliono gestire numerose campagne pubblicitarie online.
  • Vogliono cambiare continuamente strategia per ogni singolo prodotto.
  • Si collegano con altre piattaforme di vendita (google merchant, facebook products, RTB, programatic, marketplace, …)
  • Vogliono ridurre i costi della pubblicità
  • Vogliono migliorare il ROI delle campagne
  • Vogliono personalizzare i messaggi e i contenuti mostrati ai clienti o potenziali clienti attraverso la pubblicità.
  • Remarketing e altre interazioni con il prodotto.
  • Aumentare l’engage.

Apportare correzzioni immediatamente

La continua analisi dei dati proveniente da diverse fonti, permette di scoprire nuove o variazioni di tendenza, permettendo correzioni immediate.

Single Customer View, l’azione viene spostata dal prodotto all’utente

La realizzazione di un Single Customer View consente al marketing di identificare i propri utenti.

Questa fase preleva i dati precedentemente elaborati e classifica ogni singolo prodotto per ogni singolo cliente in base a 3 KPI primitivi, ogni combinazione di questi 3 parametri può generare un’azione, i KPI primitivi sono:

semplicemente un contatore della frequenza per la stessa azione

peso dell’azione per quel prodotto per l’utente specifico

gravità nell’eseguire un’azione


Alcune azioni di esempio :

  • Invio di mail con prodotti e contenuti personalizzati al cliente prelevati da varie fonti.
  • Mostrare dinamicamente prodotti all’utente.
  • Mostrare coupon, pagine speciali/nascoste, modifica del layout (immagini, testi, …) del sito.
  • Obbiettivo

    • Creazione di un sistema completamente automatizzato per la distribuzione di pubblicità e newsletter (fase 2) che lavora e modifica i dati di continuo.
    • Gestione di ogni singolo prodotto per ogni singolo canale pubblicitario.
    • Inserimento di dati/variabili/costanti da diverse fonti:
      • Database: SqlServer, MySql, PostGreSql, Maria db, Oracle, …
      • Fogli di calcolo, documenti di testo, Xml, Csv, …
      • Gestionali aziendali, registratori di cassa, siti web terzi, …
    • Creazione di formule e algoritmi matematici per la gestione dei flussi di prodotti.
  • Dati

    DMP - piattaforma che raccoglie dati da fonti diverse classificandoli e segmentandoli.

    • Prelievo dei feed di prodotti dal sito
      • Prezzo di vendita/listino, quantità, marca, categorie, reparto, varianti, colore, proprietà, collocazione, fornitore, triangolazione, stagione, …
    • Prelievo di dati da database interni/esterni
      • Data ultimo acquisto, ultimo prezzo di acquisto, fatturato ultimi n° mesi, …
    • Prelievo di dati per canale dal sito web tramite nostro tracking
      • Categorie/Prodotti/Pagine viste/click, azioni sul sito: aggiunta al carrello, carrello abbandonato, cross device, …
  • Tabella di Lavoro

    • Tutti i dati raccolti vengono inseriti in una Tabella (Pivot), ordinati e classificati, per canale e prodotto.
    • La tabella può essere completata con:
      • Variabili
      • Formule
  • Variabili

    Esempi di variabili

    • Costo Click per canale (Es.Google, Facebook, …)
    • Numero giorni per calcolo fatturato (Es.60 giorni)
    • Investimento pubblicità nuovo prodotto (Es.23€)
    • Margine minimo (Es.18%)
    • Investimento dopo prima vendita (Es.8% del Margine)
    • Promozioni (Si o No, se fa parte di una promozione)
    • Saldo (Es.prodotto in saldo)
    • Iva/Tasse (costanti per il calcolo di altre formule)
    • VA: valore aggiunto, CdP: costo personale …
  • Formule

    Esempi di formule

    • Calcolo del margine
    • Totale vendite n° giorni
    • Spesa pubblicitaria
    • Fatturato mensile per canale
    • Fatturato mensile complessivo
    • MOL: Margine operativo lordo
    • RM: Ricavo marginale
    • Break Even Point
  • Esempio Tabella

    Esempio di una parte della tabella, generata da: dati, variabili e funzioni

    Esempio di una parte della tabella, generata da: dati, variabili e funzioni
  • Algoritmo

    Diversi algoritmi prelevano per ogni prodotto i dati dalla tabella ed eseguono una serie di azioni per decidere come posizionarlo

    Alcuni esempi:

    • (cmpcode='2') AND (cat2Liv='Fitness e palestra') and (prezzofinale>80)
    • (cmpcode='29') AND ((prezzofinale<30) OR (GranTotaleVendite=0))
    • (cmpcode='2' and TotaleVendite>0) OR (Margine<29)
    • (frequenzaRichiesta5Minuti > 37%) AND (Margine>22%) AND (Not Promo) AND (cat3liv=‘scarpe’ OR cat3liv=“accessori”)
    • IF(Spesa>0 AND Ricavo>0 AND TotaleVendite>0;+10%;-8%)
    • IIF(Prezzo>PrezzoMinimoConcorrente AND (Ricavo-Spesa>0);nothing;remove)
  • Azioni

    Il sistema “arrangia” (make do) l’azione da eseguire sul prodotto

    Algoritmo creato da Maruga
    • Aumentare/diminuire il budget pubblicitario
    • Sospenderlo dalla pubblicità temporaneamente
    • Spostandolo su altri canali pubblicitari meno concorrenziali
    • Aumentando/diminuendo il prezzo al pubblico (Ricerca del miglior prezzo)
    • Attivando coupon/promo
    • Attivando pubblicità “periferiche” per prendere segmenti o nicchie di mercato
    • Monitorando i concorrenti: prezzi dei prodotti, nuove pubblicità, ...
  • Classificazione e Segmentazione

    Esempio di una classificazione di prodotti creata per un nostro cliente. Un prodotto può spostarsi di categoria anche più volte al giorno, lo spostamento in una categoria determina azioni.

    Esempio di una parte della tabella, generata da: dati, variabili e funzioni
  • Perchè "arrangia"

    Il sistema arrangia ogni 20 minuti (valore definibile in base alla tipologia di sito, 20 minuti è l'imposazione di base) il posizionare dei prodotti all’interno dei vari canali.

    Qualche anno fa i canali pubblicitari era pochi e le interazioni erano semplici, ora i canali di vendita sono tantissimi le tipologie di interazione sono molteplici.

    Alcuni prodotti possono avere picchi di richiesta, difficilmente da riscontrare manualmente, altri possono essere ricercati ma non comprati, i casi sono molteplici.

    Quello che si vuole andare a fare (make do) è il ricalcolo di tutte queste variabili per arrivare ad avere un guadagno da ogni prodotto o la sua esclusione parziale o totale dalla pubblicità/sito.

    Il sistema cerca di portare all’utente i prodotti che sta richiedendo tra tutti i prodotti simili ma sospendendo se non è proficuo.

  • Newsletter e Azioni

    Seconda fase: l’azione viene spostata dai prodotti/canali all’utente

    • Questa fase è un modulo aggiuntivo che preleva i dati dalla prima fase e classifica i prodotti per ogni cliente in base a 3 fattori, ogni combinazione di questi 3 parametri può eseguire un’azione:
      • Score, semplicemente un contatore della frequenza della stessa azione
      • Weight, peso dell’azione per quel prodotto per l’utente
      • Gravity, gravità nell’eseguire un’azione
    • Alcune azioni:
      • Inviare mail 1to1 ai clienti, con prodotti personalizzati
      • Mostrare specifici prodotti all’utente sul sito in maniera dinamica
      • Mostrare coupon, pagine speciali/nascoste
    • Segmentazione automatica dei clienti
  • Sicurezza e Riservatezza

    Sicurezza e Riservatezza in tutti i servizi Maruga
    • Da parte del nostro staff
      • Sottoscrizione contratto di riservatezza di tutti i dati trattati
      • Il personale che lavora sui dati può accedere solo ad alcune sezioni: formule, variabili, algoritmi, …
    • Fattori di sicurezza inclusi
      • I dati sono consultabili sono dall’indirizzo IP dell’azienda
      • Per accedere ai dati è necessario effettuare il login
      • I dati sono protetti da una combinazione di caratteri alfanumerici nell'uri: Es. http://azienda.wgo.it/strumenti/?token=jdk399kdm
      • Ad ogni accesso viene inviata una mail al cliente del sito/azienda
    • Su richiesta è possibile crittografare tutti i dati sensibili